9th

Gennaio

Milano all’avanguardia nella tutela dell’ambiente.

La Lombardia e Milano all’avanguardia nella tutela dell’ambiente. Occorrerà però operare in deroga. Nell’ambito dei “Talk Ambiente” tenutosi recentemente a Rimini, abbiamo partecipato all’appuntamento Ecomondo 2022 e al nuovo progetto L’Italia che Ricicla, con focus sul Tessile, che hanno visto protagonisti Elisabetta Perrotta, padrona di casa, Andrea Fluttero Presidente UNIRAU e Lucia Lo Palo, esperta di ESG. Particolarmente efficace anche la presenza di SNPA Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente.

Ecomondo è l’evento di riferimento in Europa e nel Mediterraneo per l’innovazione tecnologica e industriale nel settore della green and circular economy. “Nella nostra azienda” dichiarava Lucia Lo Palo durante il suo interessante intervento “siamo sempre stati molto attenti all’ambiente e da tempo abbiamo intrapreso la strada della “virtuosità”, del green, utilizzando materiali totalmente compatibili con l’ambiente”.

Ma non basta: secondo Lucia Lo Palo “il rispetto”, come categoria assoluta, è la parola chiave per uscire dalle contraddizioni di uno sfruttamento del creato da parte delle ragioni del profitto fine a se stesso. Occorre una nuova visione ‘umana’ per demonizzare l’individualismo delle persone e delle nazioni; occorre guardare alla centralità della persona e in particolare dei bambini. “Non ci stancheremo mai di ripetere che i bambini sono il nostro futuro. Non è un mantra retorico, ma una nostra profonda convinzione. I giovani sono l’eredità del nostro umano passaggio, la loro educazione è il nostro punto cardine, seguirli e proteggerli è la nostra priorità assoluta. Sono per noi la chiave di volta per un restart, un nuovo umanesimo europeista che sulla strada tracciata da De Gasperi, Schuman e Adenauer, restituisca speranza ai nostri sogni”.

Milano all’avanguardia

Operare in deroga, secondo SNPA

Il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente sostiene con forza che il vincolo determinato dalle autorizzazioni ambientali, percorso giuridicamente e amministrativamente complesso, rischia di essere incompatibile in termini di rapidità di intervento con le urgenze connesse all’attuale crisi energetica. Occorre creare percorsi amministrativi “rapidi” e giuridicamente sostenuti, se necessario, anche da provvedimenti legislativi ad hoc per poter fare eccezione a quanto è stabilito, ovvero operando in deroga. Se però il diritto della collettività alla disponibilità di energia elettrica e di altre fonti energetiche essenziali è di immediata percezione, la sua affermazione anche a costo di deroghe potrebbe determinare un arretramento sul fronte di altri diritti, di pari dignità, quali quelli di un ambiente pulito e salubre

Puoi leggere anche La Milano che verrà

Avatar photo
- Published posts: 33

Giornalista ed esperta di comunicazione con oltre 20 anni di esperienza nel settore della carta stampata, del web, della radio e della tv, dispone di grande esperienza davanti e dietro le quinte e nel raggiungimento e superamento degli obiettivi prefissati, persegue costantemente l’eccellenza in ambito lavorativo grazie a grande energia e capacità di concentrazione. Offre un’ottima padronanza nel settore delle pubbliche relazioni, flessibilità e massima disponibilità. Vincitrice del Premio Cortina Press e News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte Ha pubblicato per il Comune di Milano un libro sullo Stadio Meazza, progetto dell’Assessorato alo Sport e al Tempo Libero Content Creator della Prima Notte dello Sport a Milano.

Comments are closed.