1st

Gennaio

La Milano che verrà

Milano è una città in continuo cambiamento; nel 2023 cambia anche CityLife, con una nuova porta di accesso del quartiere, due edifici collegati da un portico ad arco che farà da cornice alle torri già esistenti. Sarà come un grande portale di accesso che andrà a incorniciare i grattacieli noti come il dritto, lo storto e il curvo, cioè quelli di Arata Isozaki, Zaha Hadid e Daniel Libeskind , che aprirà sulla piazza del centro commerciale.

Ma le novità nel 2023 per la nostra città non si fermano qui. Per la nuova edizione di Milano Moda Uomo dal 13 al 17 gennaio 2023, in passerella, ci saranno le collezioni Autunno-Inverno 2022/2023, con il ritorno di Gucci, fresca dell’abbandono di Alessandro Michele.

72 appuntamenti previsti a oggi in calendario, suddivisi in 21 sfilate, 31 presentazioni, 5 presentazioni su appuntamento, 4 contenuti digitali e 11 eventi, in collaborazione con il Comune di Milano. Ad aprire le danze sarà proprio la Maison di Kering, oggi più che mai sotto i riflettori a causa del posto vacante lasciato dall’ex direttore creativo.

Gucci torna dopo tre anni nel calendario di Milano Moda Uomo, con una sfilata alle 14.00 del 13 gennaio. Sarà il primo show tutto maschile dell’azienda fiorentina dall’inizio della pandemia;  resta da capire da chi sarà disegnata e se in quell’occasione – o prima – sarà nominato il successore dello stilista romano.

Le cinque giornate si chiuderanno, eccezionalmente, con lo show di Zegna, JW Anderson conferma la sua presenza a Milano Moda Uomo, tra gli altri big che si preparano a salire in passerella, Billionaire e DSquared2, Msgm, Dolce&Gabbana, Fendi, Emporio Armani, Etro e Prada, Giorgio Armani.

Al debutto sul catwalk di Milano, dopo l’ingresso in digitale a giugno 2022, il marchio londinese Charles Jeffrey Loverboy. E se la giornata del 17 gennaio sarà interamente dedicata ai progetti digitali, tra le new entry, per la prima volta nel calendario di Milano Moda Uomo saranno presenti ADD, Bonsai, Charles Philip, Iuter, Sestini, Tagliatore e Valstar.

Missoni opterà per una presentazione, mentre Versace non figura in calendario: in preparazione, lo show pre Oscar a Los Angeles il 10 marzo 2023. Milano Moda Uomo 2023 punterà tutto sull’Equality.

Al via da questa edizione un nuovo progetto a supporto delle donne: CNMI, in partnership con Salesforce e in collaborazione con D.i.R.e (Donne in Rete contro la violenza) lancia Empowering Women in Fashion Retail, un progetto di mentoring al femminile che si pone l’obiettivo di fornire le competenze necessarie a donne di diversa estrazione sociale per iniziare a intraprendere un percorso lavorativo nel settore del fashion retail, in stretta collaborazione con il Comune di Milano.

In occasione, poi, della sessantunesima edizione della manifestazione più importante del mondo del design, dal 18 al  23 aprile 2023, ci sarà un nuovo format espositivo, “rivoluzionato” nell’estetica e nelle funzioni. A partire da un’idea contemporanea di vicinanza e lontananza, si svilupperà un circuito ad anello dalla forma poligonale, un percorso espositivo libero, che ottimizzerà la fruizione dell’esposizione e si arricchirà di contenuti culturali ed esperienziali. Si spazierà dall’architettura all’arte con mostre, talk, workshop e installazioni.

Euroluce – Photo by Diego Ravier

Oltre agli archistar, tantissimi i giovani emergenti. La fiera ha già divulgato la notizia dei Formafantasma, cioè Simone Farresin e Andrea Trimarchi, che si occuperanno di trasformare Euroluce in una cittadella ideale con un disegno fra spazio pubblico e cammei speciali.

La parola chiave sarà Cambiamento, con oltre 2300 visitatori, un’edizione che si svilupperà su un solo livello, per ottimizzare gli spazi. Nuovo spazio anche per il SaloneSatellite, che troverà collocazione all’interno dei padiglioni di Euroluce.

Avatar photo
- Published posts: 33

Giornalista ed esperta di comunicazione con oltre 20 anni di esperienza nel settore della carta stampata, del web, della radio e della tv, dispone di grande esperienza davanti e dietro le quinte e nel raggiungimento e superamento degli obiettivi prefissati, persegue costantemente l’eccellenza in ambito lavorativo grazie a grande energia e capacità di concentrazione. Offre un’ottima padronanza nel settore delle pubbliche relazioni, flessibilità e massima disponibilità. Vincitrice del Premio Cortina Press e News Cup destinato ai personaggi che si sono distinti per capacità di comunicazione, scrittura e arte Ha pubblicato per il Comune di Milano un libro sullo Stadio Meazza, progetto dell’Assessorato alo Sport e al Tempo Libero Content Creator della Prima Notte dello Sport a Milano.

Comments are closed.