22nd

Novembre

L’amore dietro ogni cosa

L’ex viaggiatore di Pechino Express Simone Di Matteo, irriverente opinionista per antonomasia, è sicuramente una tra le penne più pungenti d’Italia.

La sua scrittura, però, si articola su diversi livelli e dimostra di sapersi addentrare nei generi più disparati. Difatti, se da una parte ci troviamo di fronte ad una satira a tratti spietata, dall’altra, invece, scoprendo la pelle delle sue stesse emozioni, veniamo catapultati in un mondo di pura poesia ed ermetismo impenetrabile.

Là dove perdersi può essere facile, ma se con attenzione si riesce a leggere tra le righe, ritrovarsi lo è ancora di più.

E così, dopo due anni dall’annuncio di presentazione dell’ambizioso progetto discografico a cui ha dato vita per la New Music Group con l’ausilio del cantautore Andrea Crimi, interprete principale dell’intero album, del paroliere Simone Pozzati, e dell’attore Andrea Candeo, volto protagonista delle sue storie in canzone, Di Matteo è pronto a farci ascoltare il

primo disco della storia integralmente concepito da un’opera letteraria

Per saperne di più abbiamo raggiunto telefonicamente lo scrittore e lo abbiamo intervistato per voi.

Buongiorno Simone e benvenuto. Il viandante è il quinto ed ultimo singolo estratto da L’Amore Dietro Ogni Cosa. Si tratta della bonus track del disco a cui ha dato voce Andrea Piovan e che vede svelare il ruolo dell’attore Andrea Candeo.

Quella del viandante è la rappresentazione cardine della mia raccolta antologica essendo, al di là delle storie d’amore narrate. L’unico vero protagonista del libro che trasporta e traghetta il lettore all’interno di ogni racconto. Attraverso storie di fantasia, questo personaggio emblematico presenta ai lettori e agli ascoltatori quegli amori che come cicatrici ho impresso sulle pagine del mio cuore, vagando qua e là, nell’instancabile e spasmodica ricerca dell’amore, continuamente sospeso tra passato e presente, nostalgia e speranza, mancanza e presenza.

Questa traccia bonus è accompagnata dalla voce di Andrea Piovan, che magistralmente, con la padronanza e la professionalità che da sempre lo contraddistinguono, ci regala un sogno. L’attore Andrea Candeo, dopo aver prestato il volto al protagonista di ognuno dei brani, ne “Il viandante” incarna proprio l’essenza di ciascuno di essi. In altre parole, il viandante in persona e ciò che il suo errare in ogni singolo episodio in canzone gli ha lasciato. Il tutto mentre, in sottofondo, Piovan da voce a quei sentimenti nascosti per mezzo delle parole che ho impresse nero su bianco.

Hai preso parte a Racconto d’inverno, delicato e gradito omaggio a Fabrizio De André, quarto singolo estratto dalla raccolta. Come mai hai scelto di cantare questo brano?

Racconto d’inverno”, intreccio tra narrazione e bel canto, è una ballata dai toni medioevali, omaggio al cantastorie genovese. Il testo del brano che ho scritto insieme a Simone Pozzati ha molte affinità con la poetica di Fabrizio De Andrè, vi basta ascoltarlo per rendervene conto. Mi sono cimentato nel canto dividendo con Andrea Crimi l’intera performance, perché lui lo ha fortemente voluto. In realtà io non canto, recito, e nonostante le nostre voci restino ben distinte su due diversi binari, riescono comunque a dar vita ad una canzone piena di pathos. Io mi sono fatto narratore attraverso dei toni profondi, mentre Crimi mi accompagna attraverso il suo timbro inconfondibile.

“L’amore dietro ogni cosa – Andrea Crimi canta Simone Di Matteo” è un disco corale, ce lo racconti?

Ho fortemente voluto più interpreti ad accompagnare i miei versi. Nessuna delle mie scelte è stata casuale, seppur condivisa sempre con Monica Landro, discografica dell’etichetta New Music Group.

Andrea Crimi è e resta l’interprete principale, ma il disco appartiene allo stesso modo e in ugual misura anche a tutti gli altri che ne hanno reso possibile la realizzazione. Partendo da Laura Bono, una delle più belle voci del nostro panorama musicale, amica e sorella di vita, passando per Andrea Piovan e finendo con Alessandro Vinci, cantautore in erba. Il mio, anche se preferisco dire nostro, è un progetto ambizioso e mai tentato, ed oggi finalmente ben riuscito.

È la prima volta nella storia della musica e della letteratura che un libro si trasmuta in un album musicale che lo racchiude e ne è fedele in ogni sua parte. Sono certo che ne nasceranno altri. È un lavoro complesso, ma ne vale la pena. Un libro non è mai solo un libro, è un insieme di emozioni che alle volte possono ritrovarsi strette tra le pagine ed hanno bisogno di navigare in altre acque per potersi riscoprire.

L’amore dietro ogni cosa

Qual è il messaggio più profondo che vuoi comunicare con L’amore dietro ogni cosa?

L’amore è l’unica vera arma che abbiamo a disposizione per combattere ogni forma di violenza. Abbiamo scelto come data di rilascio il 25 novembre perché è la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, una ricorrenza che dovrebbe essere un monito quotidiano da tener sempre presenta. Dove c’è violenza, non c’è amore, e dove c’è amore non può esserci violenza. Perché l’amore ti cura le ferite, non te le infligge.

Cos’altro dobbiamo aspettarci da L’Amore Dietro Ogni Cosa?

Un sito interattivo www.lamoredietroognicosa.it dove sarà presente il “Love Wall”, un muro sul quale chi vorrà, potrà inserire un proprio pensiero sull’amore, una dedica d’amore, un messaggio universale che potrà poi essere condiviso sui social dedicati al progetto.

Inoltre, stiamo realmente pensando di portare “L’amore dietro ogni cosa” sul grande schermo. Abbiamo già una sceneggiatura e la nostra colonna sonora!!!

E da te invece?

Aspettate di scoprirlo!

di Francesca Caetani Lovatelli

Comments are closed.