25th

Gennaio

Il Muro delle Bambole e il suo significato

Il Muro delle Bambole, definito internazionalmente “Wall of Dolls” è una installazione artistica situata in Via Edmondo De Amicis.

L’opera consiste in una griglia di ferro su cui sono appese, oltre alle foto delle vittime, numerose bambole di plastica e di stoffa in ricordo simbolico delle donne.

Nel tempo l’opera è divenuta un simbolo contro la violenza sulle donne ed i femminicidi, la sua notorietà è cresciuta diventando simbolo internazionale del messaggio anche in altri paesi del mondo. 

Muro delle Bambole

Nata nel 2014 da un’idea di Jo Squillo, nota cantante, che ebbe l’idea di offrire alla città di Milano una griglia a cielo aperto a cui attaccare  foto di donne che hanno subito violenza per sensibilizzare i cittadini.

A seguito della costruzione del Muro delle Bambole è nata una onlus, che porta lo stesso nome, presieduta da Jo Squillo stessa, il cui fine è offrire supporto a numerose vittime.

Nell’estate del 2020 l’installazione artistica è stata oggetto di atti di vandalismo, che ne hanno causato un incendio. 

In merito Jo Squillo disse “i responsabili facciano un passo avanti, chiedano scusa e si adoperino per riparare il danno”.

«Il restauro in ogni caso avverrà in tempi rapidi perché questo luogo possa continuare a rappresentare un invito alla riflessione e un simbolo della lotta alla violenza sulle donne».

di Annachiara De Rubeis

Puoi leggere anche I Fenicotteri Di Villa Invernizzi

Avatar photo
- Published posts: 16

Nel corso dei miei studi ho partecipato a vari concorsi letterari, in molti dei quali mi sono classificata al primo posto. Scrivo per passione, spaziando tra i temi più disparati: da quelli legati alla semplice quotidianità, alle riflessioni riguardanti la natura umana, temi culturali e sociali, o particolari progetti e iniziative.

Comments are closed.