17th

Settembre

Michele Piagno: come cambiano musica e drink?

Eccoci su Milano da Bere con un altro bel contributo del barman molecolare Michele Piagno, che questa volta ci racconta il bel rapport tra drink e musica in diversi periodi, anni ’80, ’90, 2000….

Il cambiamento musicale e il modo di bere nelle discoteche hanno subito diverse evoluzioni significative dai anni ’80 agli anni 2000. Ecco un’analisi delle principali tendenze:

**Anni ’80:**
– **Musica:** Gli anni ’80 hanno visto il declino della musica disco e l’emergere di generi come l’hip-hop, il rock e la musica elettronica. Le discoteche iniziarono a suonare una varietà di stili musicali, inclusi brani pop, new wave e synth-pop. Artisti come Madonna e Michael Jackson divennero icone della musica da ballo.

– **Bevande:** Nelle discoteche degli anni ’80, le bevande popolari erano spesso cocktail colorati e dai nomi divertenti. I classici come il Sex on the Beach e il Blue Lagoon rimasero in voga, ma c’erano anche nuove creazioni.

**Anni ’90:**
– **Musica:** Gli anni ’90 furono un periodo di grande diversità musicale nelle discoteche. La musica dance, l’house music e il techno divennero popolari. I DJ divennero figure chiave nelle discoteche, introducendo il concetto di musica elettronica mixata in modo continuo.

– **Bevande:** Le bevande energetiche e i cocktail a base di vodka divennero sempre più comuni. La cultura dei cocktail si ampliò con la popolarità dei “martini alla frutta” e dei “martini espresso”.

**Anni 2000:**
– **Musica:** Gli anni 2000 hanno visto la crescita della musica dance elettronica con l’espansione della musica trance, techno e house. La cultura rave e le feste all’aperto divennero prominenti. La musica pop e l’R&B influenzarono anche le playlist delle discoteche.

– **Bevande:** Nelle discoteche degli anni 2000, le bevande alcoliche mescolate con bevande energetiche divennero estremamente popolari. I “Jagerbombs” (Jägermeister e Red Bull) erano un esempio comune. Inoltre, le bevande a base di vodka come il “Vodka Cranberry” e il “Vodka Red Bull” erano diffusi.

Questi cambiamenti riflettono sia l’evoluzione della musica da ballo che le tendenze delle bevande alcoliche nel corso di tre decenni. Le discoteche divennero luoghi sempre più diversificati in cui la musica e le bevande si adattavano ai gusti e alle tendenze del momento.

(Michele Piagno x Milano da Bere)

Avatar photo
- Published posts: 1040

Redazione Milano da bere.

Comments are closed.