20th

Gennaio

La Milano delle (grandi) disco easy

Disco easy? Alcatraz, Pelledoca, Fabrique, Amnesia. Per fortuna, non esistono solo i club esclusivi, in cui si entra solo se si è in lista e/o si conosce qualcuno. Non ogni sera e ogni notte si ha voglia di curare il proprio abbigliamento allo spasimo, di annoiarsi con chiamate ai PR, agli amici degli amici, ai DJ, per elemosinare un posto nel privé.

Milano, come ogni capitale del pianeta, offre anche grandi disco perfette per perdersi nel ritmo e solo nel ritmo, senza far troppo caso al look, agli sguardi della gente, al mondo che gira intorno.

Il bello è che di queste grandi disco si parla poco o pochissimo, ma sono sempre o quasi piene. E sono piene di persone che hanno voglia di ballare e socializzare, senza passare la serata col telefonino in mano a far finta di essere delle star.

Al Pelledoca, in zona Linate, il sound è sempre easy e la voglia di far tardi col sorriso non manca mai. Tra l’altro è anche un ottimo ristorante e in console mette ottimi dj come il resident Peter K e ottimi dj guest come Provenzano, Paolo Rossato o Dino Brown.

Disco Easy a Milano? Si certo

Basta spostarsi di poco lungo Viale Forlanini per arrivare ad un’altra grande disco consacrata alla techno, totalmente diversa dal Pelledoca: è l’Amnesia, che in console qualche sera fa metteva i Martinez Brothers con la loro tech house, un party da sold out.

In Via Valtellina c’è poi il grande locale di cui in città si parla di meno: l’Alcatraz invece ogni weekend fa il pieno di chi vuol semplicemente scatenarsi. Tra un concerto e l’altro, ogni weekend, vanno in scena single party, serate con Cristina D’Avena, dj set a 360 gradi… ci sono tre diversi dancefloor, ognuno dedicato ad un genere musicale diverso, così.

Chiudiamo con il super tecnologico Fabrique: ospita un bel po’ di concerti, ma pure qui non mancano, per fortuna, feste a tema dedicate magari agli over 30, party legati a radio di riferimento (105, Deejay, DiscoRadio, etc).

Di Lorenzo Tiezzi 

Puoi leggere anche Hot Club Milano, dove la notte è sempre giovane

Avatar photo
- Published posts: 19

Da oltre vent'anni Lorenzo Tiezzi scrive come freelance su testate di riferimento come Gazzetta.it, GQ, Uomo Vogue, Il Brescia, Bargiornale, Max, Urban, Milano Da Bere, Fashion Magazine, Musicgel, ReWriters (…). Se oggi il suo blog AllaDiscoteca.com è molto seguito da chi ama musica, lifestyle e divertimento, in passato come editore ha pubblicato il free press universitario Mania Magazine e Lo Sport, quotidiano sportivo gratuito. Fiorentino, classe 1972, dopo diversi anni a Torino si è laureato al DAMS di Bologna nel 1996 in Musica, conseguendo anche diversi esami in comunicazione e sociologia. Dopo alcuni master post laurea ed aver lavorato a lungo come direttore di palco a Milano (Orchestra Verdi, Teatro Lirico, Auditorium), a fine anni ’90 è tornato nella sua Firenze per collaborare con la tv musicale TMC2. Trasferitosi a Brescia all’inizio degli anni 2000 per comunicare l’attività di Media Records (storica casa discografica dance), da allora collabora con tante realtà diverse, soprattutto come PR / ufficio stampa. Oggi l'attività della sua agenzia ltc - lorenzo tiezzi comunicazione (lorenzotiezzi.it) spazia tra turismo, intrattenimento, musica e molto altro. Musicista, è anche ultra trail runner (ha completato, tra gli altri, l'Adamello Ultra Trail, 167 km e 11.500 metri di dislivello), tifoso viola e fanatico di ogni sport. In gioventù ha insegnato a nuotare a migliaia di bambini, oggi ci prova un po’ con musica, sport e inglese con la figlia Penelope (classe 2011)… che ovviamente si interessa più a Instagram & simili.

Comments are closed.