11th

Novembre

Michele Piagno torna ‘in cattedra‘

Il barman molecolare Michele Piagno torna ‘in cattedra’ per un nuovo corso Barman a Portogruaro (VE)

Divertimento e locali sono spesso guardati dall’alto in basso da chi si occupa di ‘cose serie’. E invece sono un’opportunità di lavoro per persone di tutte le età, ma soprattutto per i più giovani. Lo sa bene Michele Piagno, barman di livello interanzionale. Originario di San Vito al Tagliamento (PN), Michele Piagno è un barman esperto di mixologia molecolare. Classe 1981, è figlio d’arte: con la sua famiglia di ristoratori, tra un impegno e l’altro gestisce l’Enoteca Vecchia Pretura, a Codroipo (UD). Canbassador Italia Red Bull ed ispettore per Federazione Baristi Italiani, Piagno ha anche scritto diversi libri dedicati a cocktail e dintorni.

Inoltre, Michele Piagno è da tempo anche un formatore molto attivo. È ‘in cattedra’ in corsi dedicati al bartending che vanno spesso sold out. Il nuovo corso, organizzato in collaborazione con Radio Wow, prende vita il 7, 8, 9, 14 e 15 novembre 2022. Si inizia alle 20 e si continua fino alle 00:30, presso la Discoteca Palmariva,  situata a Fossalta Di Portogruaro (VE) in Viale Martin Luther King, 8. Sono ben 23 ore di corso, di cui ben 10 di prove pratiche. Ecco come Piagno presenta il suo corso: “scopri un mestiere che ti permette di viaggiare, conoscere tante persone che vogliono crescere come te, condividendo una passione e facendo esperienze di vita importanti!”. 

Il nuovo corso per barman tenuto da Michele Piagno è a numero chiuso e prevede esame finale. Chi lo supera riceve un diploma certificato. Non è tutto: chi supererà l’esame finale, avrà lettera di raccomandazione (disponibile anche in Inglese), con specifico delle ore di formazione e specifico esami conseguiti. Non solo: gli organizzatori del corso comunicheranno la disponibilità al lavoro di tutti i bartender a chi ne nel settore si occupa di ricerche di personale. Chi è interessato ad avere maggiori informazioni sul corso può chiamare questi numeri: 324 848 2709, 340 7792065.

Chi è Michele Piagno

Originario di San Vito al Tagliamento (PN), Michele Piagno è un barman esperto di mixologia molecolare. Classe 1981, è figlio d’arte: con la sua famiglia di ristoratori, tra un impegno e l’altro gestisce l’Enoteca Vecchia Pretura, a Codroipo (UD).

Brand Ambassador Mixò Italy, nel 2019 ha pubblicato “El Señor Mojito”, un libro di 51 ricette in cui, mentre racconta l’origine del cocktail a base di lime e rhum, svela i segreti del barman perfetto. Nel 2021 lancia poi Barancli, Gin Originale Friulano, legato a doppio filo con la sua terra e scrive con il giornalista / blogger Lorenzo Tiezzi “Consumazione compresa”, un libro dedicato alla magia della notte, a tanti suoi protagonisti e al buon bere.

“Barista, barman, bartender… in fondo sono tutti sinonimi. Chi sta dietro a un bancone deve soprattutto saper ascoltare e regalare un po’ di serenità a chi viene a rilassarsi in un locale”, spiega Michele Piagno, un professionista che punta da sempre su creatività ed eccellenza senza prendersi troppo sul serio.

Nel 2011 ha ideato Glow Sweet & Sour Mix, un liofilizzato divenuto brevetto mondiale per cocktail fluorescenti e si occupa da tempo anche di formazione: già dal 2007 è master trainer e collabora con Flair Academy Milano e con la Federazione Baristi Italiani.

Nel 2013 ha curato con il giornalista Claudio Burdi il libro “100 cocktail light e contemporanei”, mentre nel 2014 ha collaborato con il celebre chef Terry Giacomello de l’Inkiostro a Parma (già al fianco di Ferran Adria a El Bulli) per la specializzazione e lo studio del concetto “Drink & Food”.

Successivamente, ecco un progetto di food pairing con Norbert Niederkofler, lo chef tristellato del St. Hubertus di San Cassiano (BZ) e poi un altro progetto con Nicola Pepe, vincitore di Hell’s Kitchen Italia 2018.

Tra le collaborazioni con i brand, ecco Redbull (Canambassador) e San Bitter, per cui ha creato drink abbinati ai finger food della campagna pubblicitaria “Intervalli Italiani”. Suoi anche i drink studiati per Brouwerij Van Steenberg, uno dei più rinomati birrifici delle Fiandre che lo ha scelto per esaltare la sua birra più prestigiosa, la Gulden Draak. Infine, nel 2012 è stato Brand Ambassador Perrier.

di Lorenzo Tiezzi

Comments are closed.