24th

Ottobre

Da ristorazione a experience del gusto

Non è semplicemente il proprietario di diversi ristoranti, due a Milano e uno a Porto Cervo, ma è un imprenditore della ristorazione Alessandro Marro. Un caso di successo, che si prepara a una prossima apertura in centro a Milano con il suo format di ristorazione che riscuote da tempo grande successo.

Oggi si cercano nuovi format, al pubblico piace avere tutto in un unico luogo, dove divertirsi, bere un drink, fare un evento, ballare, ascoltare musica, una formula a 360 gradi. Uno dei trend iniziato già dell’estate 2022 e che continua anche ora è quello di degustare sushi aspettando il secondo, o stuzzicare la pizza al centro del tavolo in attesa dell’antipasto, come appunto accade da Alessandro Marro.

Nel concept di Alessandro Marro andare al ristorante è una experience a contatto con sapori della tradizione italiana e internazionale. Le sue fonti di ispirazione sono i viaggi, le vacanze, per lui spunti per rivisitare situazioni diverse, esperienze da modellare, poi sul proprio format.

Londra e Dubai. Spunti e ispirazioni.

Visitando Paesi e Regioni scattano migliori input. E spesso Marro va a Londra e a Dubai per ispirarsi su alcuni format sempre però sulle sue corde.

Tanti i vip che passano da Marro e che da tempo sono amici del titolare che spesso ospita anche le feste private e i compleanni super blindati delle celebrities.

Marro è proprietario e ideatore di un ristorante specializzato in carne e uno in pesce, ma i futuri sviluppi porteranno questo imprenditore, appassionato di moda e design su un nuovo ristorante e altre aperture.

A Dubai Alessandro torna spesso per trovare spunti e ispirazioni e valutare nuovi interessi.

Anche perché è antesignano di nuovi trend, come quello lanciato già durante l’epoca post Covid con cene e pranzi glamour in totale sicurezza negli igloo trasparenti in alluminio e pvc da Marro Garden Fisheria in alluminio e pvc, all’interno dei quali si mangia in tranquillità e sicurezza.

Sono 5, di diverse dimensioni; all’interno possono stare 8 persone. L’igloo è riscaldato e si puo’ pranzare e/o cenare nell’elegante giardino d’inverno, dove, grazie al suo team e ad alcuni professionisti del design, ha fatto realizzare un ambiente Winter Chic. I clienti trovano sulle sedie anche morbide copertine con pelo cruelty free e si siedono a tavoli con stili e mise en place diversi secondo l’igloo, come quello trendy chic, natalizio, o romantico, solo per fare qualche esempio.

Dalla ristorazione all’experience

Nel suo concept, andare al ristorante è una experience a contatto con sapori della tradizione italiana e internazionale; grande la ricerca, mentre viaggi, vacanze, sono, per lui, e sempre spunti per rivisitare situazioni diverse, esperienze da modellare, poi sul suo format.

Tra i piatti, le prelibatezze a base di tartufo bianco, come il carpaccio di spada con tartufo bianco e mandorle, il risotto scampi e tartufo, o la pizza senza lievito con mozzarella, tartufo e pinoli.

Alessandro Marro è sinonimo di un vero e proprio format lavorativo, che spazia dal food, alla moda, con una linea di accessori lusso ideali per un uomo ambizioso, indomabile per l’energia che possiede e che è un vero Gentleman.

Tra presente e futuro

Alessandro Marro ha duplicato il suo format e inaugurato, l’estate scorsa, un altro ristorante, a Porto Cervo.

Alessandro Marro non sbaglia un colpo neppure nell’altro ristorante milanese, specializzato in carne, con grande ricerca di tagli da tutto il mondo, dagli USA, all’Australia, e vasta reperibilità dei prodotti grazie all’importazione.

Il suo Flower Designer si diverte a cambiare gli arredi, con tonalità più delicate e frizzanti, o più calde e ovattate.

Tra i piatti in lista da Marro Fisheria non mancano le creazioni con fiori eduli anche su sushi, il Tuna Gold, delizioso lingotto di tonno dorato, sulla carne, invece, come sul filetto di Fassona, l’oro è sui fianchi.

Tra le altre novità firmate Alessandro Marro, appena rientrato da Istambul, dove, come in tutti i suoi viaggi, ha trovato spunti, idee e nuove energie, ci sarà l’evoluzione del logo, con gli elementi tipici dei ristoranti di questo imprenditore illuminato, oro e verde a contrasto.

Molti volti noti al grande pubblico sono amici storici di Marro, come Alba Parietti che ha scelto uno dei ristoranti milanesi per il suo compleanno, il figlio Francesco Oppini, numerosi cantanti famosi e sportivi noti al grande pubblico.

Ogni mese tante novità nelle location firmate Ale Marro, dalle tovaglie, agli oggetti design, secondo la stagione e il tema del momento.

di Francesca Lovatelli Caetani

Comments are closed.